Vita di Michelangelo St 1 Ep 2La Sistina

Michelangelo vorrebbe scolpire il monumento funebre di Giulio II, ma il pontefice gli commissiona gli affreschi della Cappella Sistina. Michelangelo scappa a Firenze e a Bologna, nella tenda del suo avversario in armi, consente finalmente ad addossarsi l'impresa. Si susseguono fatti drammatici, come la morte di Giulio II, la discesa di Carlo V, l'assedio dei Lanzichenecchi. Michelangelo, sebbene devoto ai Medici, si mette a servizio della Repubblica. Deposte le armi dopo il perdono di Clemente VII, ripone le mani sulla scultura.

Torna su