Vita di Michelangelo St 1 Ep 3Il Giudizio

Nel 1534 Michelangelo abbandona definitivamente Firenze per trasferirsi a Roma, dove il nuovo papa Paolo III gli conferma l'incarico per il Giudizio Universale, che suscitò accese polemiche in ambito clericale. Per la Marchesa di Pescara Vittoria Colonna Michelangelo dipinge una Crocifissione: la marchesa aveva introdotto l'artista in un circolo culturale frequentato da personalità dell'epoca che propugnava una riforma della Chiesa Cattolica. Dopo la conclusione dei lavori alla tomba di Giulio II, Michelangelo abbandona progressivamente la pittura e la scultura per dedicarsi all'architettura, con progetti per San Pietro, Palazzo Farnese, la Chiesa di San Giovanni dei Fiorentini.

Torna su